logorestop

News

Un successo oltre ogni aspettativa

Insomma, la prima edizione di RomeVideoGameLab si è conclusa!

È stato un successo a parere di tutti e anche a giudicare dalle facce di chi per tre giorni ha affollato il T 10, gli spazi del T11 e della Sala Fellini.

Le migliaia di ragazzi, bambini, famiglie e adulti (nostalgici e collezionisti) a caccia di vecchi giochi nell’esclusiva area retrogaming, i tifosi degli eSport che hanno assistito ad avvincenti tornei tra i team universitari, gli studenti che hanno immaginato progettato e presentato videogiochi nel primo hackhaton della scuola italiana e i tanti appassionati con le cuffie illuminate assorti nei corsi di Level Up, resteranno immagini indelebili della nostra kermesse.

Come resteranno nella memoria di chi ha partecipato anche i viali di Cinecittà pieni di gente e i chilometri fatti avanti e indietro, senza accusare mai la stanchezza.

Il videogioco nel tempio del cinema ha superato le più ottimistiche previsioni:

una quindicina di panel con ospiti di altissimo livello e sempre pieni,

gli incontri del B2B promossi da ITA (Italian Trade Agency) in collaborazione con Aesvi (Associazione editori e sviluppatori italiani), tra chi i videogame li realizza e potenziali buyer che hanno fatto conoscere mondi troppo spesso distanti tra loro.

La presenza delle università (La Sapienza, e-Campus, Link Campus), di partner come TIMGAMES, AIV (Accademia Italiana del Videogioco) ha reso tutto più interessante.

E in più ci sono stati l’attenzione e il riscontro mediatico: dai pazzeschi numeri sui social ai tantissimi articoli sulla carta stampata, dai servizi dei tg fino ad una miriade di articoli sul web, dove c’è una vivacissima stampa specializzata.

Cinecittà (in co-realizzazione con QAcademy) è entrata appieno nel mondo dei videogame, come i videogame hanno fatto il loro accesso ufficiale nel mondo dell’audiovisivo.

Ed è solo l’inizio…