logorestop

News

RomeVideoGameLab parte con tanto pubblico.

Grande successo per la prima giornata dI RomeVideoGameLab!

Pienissimo lo spazio dedicato al Retrogaming, preso d’assalto dagli adulti (nostalgici e collezionisti) e dai bambini, affascinati da console e computer che hanno fatto la storia e dai grandi classici del videogioco dagli anni Settanta agli anni Novanta.

A mezzogiorno, dopo il taglio del nastro da parte dell’Assessore allo Sport Daniele Frongia, si sono aperti i tornei eSports in cui le università romane si sfidano a colpi di “League of Legends”, mentre la tifoseria, davanti a un grande schermo, può seguire la partita raccontata da un telecronista specializzato.

Subito accanto nella grande sala del Teatro 10, come isole di silenzio immerse nel rumore del tifo e dei giochi, negli spazi Level Up decine di ragazzi con cuffie alle orecchie ascoltano concentrati le lezioni tenute da professori di alto livello che insegnano come nasce e si costruisce un videogioco ai videogamers del futuro. Intanto, nello spazio T11, si sono tenuti numerosi incontri tra sviluppatori italiani e potenziali buyers.  

La giornata di oggi invece ha dato il via al “Future Game Hack”, il primo hackathon della scuola italiana durante il quale 60 studenti immaginano, progettano e presentano dei videogjochi creati da loro, che verranno premiati domenica alle ore 14.00 dalla ministra dell’Istruzione Università e Ricerca Valeria Fedeli.

Sempre piena la Sala Fellini, in cui in questi giorni si susseguono panel che discutono su come fare in modo che i videogiochi possano essere di supporto per la conoscenza del patrimonio culturale, migliorare la qualità della vita o aprire nuove frontiere occupazionali.

Tv e giornali hanno dedicato spazio a RomeVideoGameLab: dopo il Tg Lazio ieri sera, questa mattina l’edizione delle 8 del Tg5 ha mandato in onda un servizio sull’apertura di questa innovativa kermesse. Fino a domenica sera RomeVideoGameLab permetterà a grandi e piccoli di vivere la stessa età, nella bolla spazio-tempotrale del gioco.